Guadagnino, le mie streghe donne forti

ANSA

1.9.2018 - 17:20

Source: ANSA

Regista in concorso con Suspiria, remake film Argento del 1977.

''In 'Suspiria' ho messo in scena donne potenti, non vittime, una cosa che c'è in tutto il mio cinema dove vi è sempre complicità e piacere nell'indagare l'universo femminile''. Così Luca Guadagnino al Lido racconta le sue 'streghe': Dakota Johnson, Tilda Swinton, Mia Goth e Chloë Grace Moretz, protagoniste del film in concorso in questa 75/ma edizione della Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica e remake dell'omonimo classico horror diretto da Dario Argento nel 1977. ''Suspiria - dice ancora - ha segnato il mio immaginario da sempre. Avevo sei anni quando è uscito e mi ricordo l'atmosfera politica che si avverte chiaramente nel film di Argento, fatti come il rapimento di Moro e soprattutto la violenza che c'era nell'aria''. Differenze con l'originale? ''Il cinema è il figlio di chi lo fa - risponde -. Quello di Dario brulicava di una tensione che era propria di quel periodo, noi abbiamo avuto la fortuna di farlo in modo più controllato che rispettasse maggiormente i nostri tempi''.

Tornare alla home page

ANSA