Harry Styles ingaggia il bodyguard di Mick Jagger

CoverMedia

24.2.2020 - 09:32

The BRIT Awards 2020 held at the O2 Arena - Arrivals Featuring: Harry Styles Where: London, United Kingdom When: 18 Feb 2020 Credit: Phil Lewis/WENN.com/Cover Images
Source: Phil Lewis/WENN.com/Cover Images

Il cantante, recentemente vittima di una rapina a mano armata, inserisce nel suo staff uno degli uomini del mito del rock.

Harry Styles corre ai ripari dopo la spaventosa aggressione di cui è stato vittima a Londra la scorsa settimana.

L’ex leader degli One Direction, nel giorno di San Valentino, si è trovato faccia a faccia con un uomo che lo ha minacciato con un coltello in cambio di denaro cash.

Per il crimine, consumatosi nel quartiere di Hampsted, la polizia ha aperto un’indagine.

Come riportato dal The Sun, Harry sarebbe rimasto talmente sconvolto dall’episodio, tanto da aver ingaggiato il bodyguard di Mick Jagger.

La guardia del corpo seguirà il cantante durante lo svolgimento di eventi pubblici e privati, come successo la scorsa settimana ai BRIT Awards.

«Harry era in grande forma ai BRIT’s, parlava con tutti e si è divertito», ha dichiarato una fonte. «Ma abbiamo notato che il suo bodyguard era con lui quella sera. Era comprensibile considerando che era stato derubato solamente poche ore prima ed è stato vittima di stalking in passato».

Il bene informato ha poi aggiunto: «Come Mick, anche lui ha il compito di prendere sul serio la sua incolumità. Mick è il suo idolo ed è normale che si ispiri a lui anche nella scelta del suo staff, così come solitamente fa con gli abiti e il look».

Lo scorso anno, Harry ha praticamente acquistato tutte le case adiacenti alla sua abitazione di Londra, facendo della sua proprietà una sorta di “fortezza”, dopo essere stato vittima di stalking da parte di un giovane senzatetto.

L’uomo, tale Pablo Tarazaga-Orero, è stato condannato a rispettare un ordine restrittivo: se violerà le condizioni dell’accordo, per lui si spalancheranno le porte del carcere.

Tornare alla home page

CoverMedia