Da non credere Tom Hanks rivela il momento più «stupido» della sua carriera

Covermedia

3.12.2023 - 13:00

Tom Hanks
Tom Hanks

L'attore ha riflettuto sulla sua carriera, con particolare attenzione alle riprese del dramma spaziale di Ron Howard, «Apollo 13».

Covermedia

3.12.2023 - 13:00

L'attore premio Oscar Tom Hanks ha recentemente condiviso quello che ritiene essere il momento più «stupido» della sua carriera trentennale.

È accaduto durante un'intervista al «The Graham Norton Show», in onda venerdì 1 dicembre, quando Hanks ha riflettuto sulla sua carriera, con particolare attenzione alle riprese del dramma spaziale di Ron Howard, «Apollo 13».

Il momento più imbarazzante, ecco perché

Rilasciato nel 1995, «Apollo 13» racconta la storia reale di Jim Lovell, Fred Haise e Jack Swigert, astronauti in pericolo di vita durante una missione sulla luna che va storta. Mentre stavano ricreando il momento più citato del film, quando il personaggio di Hanks, Lovell, dice: «Houston, abbiamo un problema», le cose presero una piega imbarazzante per l'attore.

Hanks ha raccontato a Norton: «Kevin Bacon, Bill Paxton ed io stavamo ricreando il momento serio subito dopo «Houston, abbiamo un problema», e stavamo su e giù su delle impalcature che ci facevano sembrare senza peso».

Tutto ciò sarebbe stato normale, ma quel giorno il cast e la troupe stavano ricevendo la visita di una persona molto importante: lo stesso Lovell». L'attore ha proseguito: «Sembravamo ridicoli e quando ho guardato giù, c'era Jim che ci guardava», aggiungendo: «Non mi sono mai sentito così stupido in vita mia».

Apollo 13 è stato nominato per nove premi Oscar, vincendone due nelle categorie Montaggio e Suono.

L'esposizione sulle missioni spaziali

Attualmente a Londra per promuovere «The Moonwalkers», un'installazione creata in collaborazione con David Hockney, Hanks ha narrato la produzione, da lui co-scritta con Christopher Riley.

L'installazione racconta le storie delle missioni spaziali Apollo, con la tecnologia nelle stanze progettata per farti sentire come se fossi seduto accanto agli astronauti.

All'inizio di quest'anno, Hanks, vincitore di due premi Oscar consecutivi nel 1994 e 1995 per «Forrest Gump» e «Philadelphia», ha dichiarato che crede  che a queste due pellicole non si dia abbastanza credito.

Covermedia