Hugh Hefner: slitta il biopic

CoverMedia

2.11.2017 - 13:12

Brett Ratner AmfAR's Cinema Against Aids gala 2012 during the 65th annual Cannes Film Festival Featuring: Brett Ratner Where: Cannes, France When: 24 May 2012 Credit: WENN
Covermedia

A far slittare la produzione del biopic sul fondatore di Playboy sono state le accuse avanzate da Natasha Henstridge, Olivia Munn e altre quattro donne, che hanno dichiarato di essere state molestate da Brett Ratner, regista e produttore della pellicola.

Il filmmaker ha rispedito al mittente le illazioni, ma, in via precauzionale, la Playboy Enterprises ha momentaneamente messo in stand-by la produzione del film biografico.

«Siamo profondamente turbati dalle accuse rivolte contro Brett Ratner - si legge in un comunicato diffuso da un portavoce della Playboy Enterprises -. Per noi questa forma di comportamento è assolutamente inaccettabile. Al momento rimandiamo tutti i nostri progetti in essere con la RatPac Entertainment (la casa di produzione di Ratner, ndr) fino a quando non verrà fatta chiarezza sulla situazione».

A ottobre Ratner aveva annunciato di aver scelto Jared Leto per vestire i panni di Hefner.

«Jared è un vecchio amico - dichiarava il regista all’Hollywood Reporter -. Quando ho sentito che mi erano stati concessi i diritti per la storia di Hef, è stato lui stesso a dirmi: “Voglio essere io a interpretarlo. Voglio capirlo”. E credo proprio che Jared possa farlo. Lui è uno dei più grandi attori dei nostri giorni».

Attraverso un suo rappresentante Leto ha però smentito di aver firmato un contratto con Ratner.

«Jared Leto non è, non è mai stato e sarà mai legato a Brett Ratner per un film su Hugh Hefner - si legge nella nota apparsa su Deadline -. Le notizie precedenti sono solo voci mai confermate».

Tornare alla home page

CoverMedia