I Led Zeppelin vincono la battaglia legale per “Stairway to heaven”

CoverMedia

8.10.2020 - 13:13

Robert Plant & the Sensational Space Shifters perform at Royal Albert Hall Featuring: Robert Plant, Dave Smith Where: London, United Kingdom When: 08 Dec 2017 Credit: Simon Reed/WENN.com
Source: Simon Reed/WENN.com

Secondo la Corte Suprema degli Stati Uniti, Jimmy Page e Robert Plant non hanno copiato “Taurus”, brano degli Spirit scritto da Randy California.

È finita dopo anni di battaglie in tribunale, la diatriba che ha visto il brano “Stairway to heaven” al centro di un’acceso dibattito.

A mettere in discussione l’originalità del pezzo, erano stati gli eredi del musicista e leader degli Spirit, Randy California.

Secondo l’accusa Jimmy Page e Robert Plant avevano copiato il brano “Taurus”, scritto appunto dal frontman degli Spirit, Randy California.

La battaglia legale era iniziata nel 2014, quando il bassista degli Spirit, Mark Andes, assieme agli eredi di Randy California, morto nel 1997, aveva accusato di violazione del copyright sia Page che Plant, oltre a richiedere un'ingiunzione per bloccare ogni pubblicazione dell’album, IV dei Led Zeppelin.

Dopo un primo processo nel 2016, nel quale una giuria stabilì che non c’erano sufficienti elementi per dare ragione agli eredi, i Led Zeppelin furono assolti.

Tuttavia nel 2017 ci fu la richiesta di appello, accolta nel 2018, che sentenziò ancor a favore dei Led Zeppelin.

Non contenti però, gli eredi di California, hanno presentato un procedimento alla Corte Suprema degli Stati Uniti per il riesame degli atti processuali.

Gli eredi di Randy California puntavano ad avere la firma del leader defunto sul brano, il cui arpeggio introduttivo di chitarra assomigliava a quello di “Taurus”. 

La Corte Suprema degli Stati Uniti però non ha ritenuto opportuno riapre il caso ed ha chiuso categoricamente la controversia.

Tornare alla home page

CoverMedia