«Fu imbarazzante»

Javier Bardem: «Ho lavorato come spogliarellista, fu imbarazzante»

Covermedia

10.3.2022 - 09:30

Javier Bardem

Da ragazzo, l’attore spagnolo è stato assunto come ballerino in una disco locale: «Fu imbarazzante».

Covermedia

10.3.2022 - 09:30

C’è un breve passato da spogliarellista nella vita di Javier Bardem. Al The Ellen DeGeneres Show, l’attore spagnolo ha rivelato di avere accettato di lavorare come stripper, dopo essere stato notato dal proprietario di un locale.

«Il capo della discoteca, mi disse: «Lo faresti ogni venerdì?». E io: «Certamente!». Ero ubriaco. Poi mi hanno assunto e dovevo esibirmi il venerdì successivo», ha confidato a Ellen.

L’eccitazione del primo giorno però si trasformò in ansia in vista della performance successiva. «Ero nervoso. Chiamai mia madre e mia sorella per accompagnarmi per il mio numero di striptease», ha aggiunto Bardem. «Non c’era nessuno. Penso ci fossero tre persone. È stato veramente imbarazzante, ma l’ho fatto! Sono un performer e do tutto me stesso».

Per il suo debutto da spogliarellista, Javier indossò un «tuxedo che poi avrei aperto» sulle note di «You Can Leave Your Hat On» di Joe Cocker.

Nonostante avesse già praticato sul campo, Javier ha rifiutato un ruolo nel prossimo capitolo di «Magic Mike», saga con protagonista Channing Tatum. «Mi avevano chiesto di interpretare la parte in cui il vecchio arriva e prova a fare qualcosa e loro gli dicono: «Stop! No, no, non adesso!»», ha scherzato il 53enne. «Quei ragazzi sanno cosa fare».

Covermedia