Lugano

«LAC en plein air» si chiude con un'opera di Shakespeare

sifo, ats

2.9.2021 - 11:36

Il regista teatrale italiano Andrea Chiodi durante le prove di "Sogno di una notte di mezza estate" di William Shakespeare.
Il regista teatrale italiano Andrea Chiodi durante le prove di "Sogno di una notte di mezza estate" di William Shakespeare.
Keystone

La rassegna «LAC en plein air» si chiuderà giovedì 9 settembre, alle ore 20:30, al LAC di Lugano con la prima di «Sogno di una notte di mezza estate», commedia di William Shakespeare curata dal regista teatrale italiano Andrea Chiodi.

sifo, ats

2.9.2021 - 11:36

La nuova produzione del LAC con regia di Chiodi, tradotta e adattata dalla moglie Angela Dematté, mette in scena Igor Horvat e Anahì Traversi, accompagnati da dodici giovani attori diplomati alla Scuola «Luca Ronconi» del Piccolo Teatro di Milano, indica una nota del LAC. Le musiche originali sono composte dal musicista ticinese Zeno Gabaglio.

Questa prima assoluta dell'opera è significativa perché «segna il ritorno in Sala Teatro dopo la lunga chiusura dettata dalla profonda crisi pandemica», prosegue il comunicato.

Chiodi e Dematté fanno evocare il sogno d'estate ad una bambina, il cui culmine della creatività sta nel gioco: «Un gioco che diventa però molto serio perché capace di indagare la natura dell'uomo, di descriverci gli stadi di evoluzione di una vita umana». Genitori di tre figli affermano che i bambini possono guidarci «ad un cambio di paradigma necessario al mondo».

L'opera verrà riproposta anche venerdì 10 settembre alle ore 20:30 sempre alla Sala Teatro del LAC.

sifo, ats