CoolSculpting

Linda Evangelista sfigurata dopo l’intervento: «Avevo smesso di mangiare»

Covermedia

19.8.2022 - 11:00

Linda Evangelista
Linda Evangelista

Dopo essersi sottoposta al disastroso intervento di CoolSculpting, la supermodella si è nutrita di acqua e qualche gambo di sedano.

Covermedia

19.8.2022 - 11:00

Linda Evangelista non ha toccato cibo per un periodo, dopo essere stata «brutalmente sfigurata» da un intervento di chirurgia estetica.

Lo scorso settembre, la supermodella ha condiviso su Instagram un lungo post, in cui rivelò di essere intenzionata a denunciare Zeltiq.

Linda sosteneva di aver subito delle «deformazioni permanenti» a seguito di una procedura per la riduzione del grasso denominata CoolSculpting. Lo scorso mese, la star ha poi annunciato di aver trovato un accordo privato con la compagnia.

In una nuova intervista per il numero di settembre di Vogue UK, Evangelista ha ripercorso il lungo e doloroso periodo in cui aveva persino smesso di mangiare. «Provavo un forte imbarazzo. Avevo speso tutti quei soldi e l’unico modo per rimediare era quello di assumere zero calorie, così ho iniziato a bere solo acqua», ha ammesso. «A volte mangiavo un gambo di sedano o una mela. Ero fuori di me».

La procedura aveva sortito l’esatto effetto contrario

La procedura di riduzione del grasso aveva sortito l’esatto effetto contrario, tanto che il suo medico le diagnosticò l’iperplasia adiposa paradossale, spingendo la 57enne a sottoporsi a due liposuzioni per riparare il danno fatto.

«Ho delle incisioni su tutto il corpo. Mi sono stati applicati dei punti di sutura. Ho indossato indumenti compressivi sotto il mento, ho avuto tutto il mio corpo ben cinto per otto settimane – niente ha aiutato».

La top model è recentemente tornata sul set per la nuova campagna Fendi. Pur essendo felice di essere tornata al lavoro, la star ha ammesso di non sentirsi più a suo agio in costume da bagno.

«Mi manca molto il mio lavoro, ma sinceramente, cosa posso fare? Non sarà facile», ha aggiunto. «Non mi vedrete più in costume da bagno, quello è certo. Sarà difficile per me trovare lavoro con queste sporgenze; senza essere ritoccata, spremuta, fasciata e compressa…».

Covermedia