RAI 1

Lino Guanciale su I Sopravvissuti: «Il racconto è così forte che è difficile uscirne»

Covermedia

2.9.2022 - 11:01

Lino Guanciale
Lino Guanciale

L'attore tornerà in tv il 3 ottobre con la nuova fiction di Rai 1 prodotta da Rai Fiction, ZDF, France Télévisions e Rodeo Drive.

Covermedia

2.9.2022 - 11:01

Lino Guanciale è tra i protagonisti di una delle fiction più attese dell'autunno.

Si tratta de «I Sopravvissuti», serie televisiva italiana che verrà trasmessa in prima serata su Rai 1 dal 3 ottobre diretta da Carmine Elia, prodotta da Rai Fiction, ZDF, France Télévisions e Rodeo Drive.

«È stata ideata da un gruppo di giovani sceneggiatori italiani, ed è una coproduzione che vede la Rai capofila di una alleanza con altre grandi reti pubbliche europee: quella tedesca e quella francese», spiega Lino Guanciale nella sua intervista con TV Sorrisi e Canzoni.

«E io, da europeista convinto, non potevo che apprezzare questo aspetto. Il risultato è competitivo con progetti simili per genere (mystery, thriller psicologico) che si trovano sulle piattaforme. Abbiamo recitato in italiano, francese, inglese e in parte in tedesco e spagnolo. Il racconto è così forte che se si entra poi è difficile uscirne».

Trama fitta di misteri

«I Sopravvissuti» segue le avventure di dodici marinai che salpano da Genova a bordo della barca a vela Arianna per una traversata oceanica. Lo scopo del viaggio è di raccogliere fondi di beneficenza.

Poco dopo la partenza la barca, pilotata dal capitano Luca Giuliani, è sorpresa da una potente tempesta che travolge circa metà dell'equipaggio.

Dispersa nel mare, svanita dai radar, l'imbarcazione sarà ritrovata soltanto un anno dopo al largo del Venezuela. Al suo interno ci saranno solo sette delle dodici persone inizialmente partite, e una di queste è il capitano. Che fine hanno fatto le altre?

Al centro di ciascun episodio, dunque, c'è il punto di vista di ogni sopravvissuto, con la sua versione dei fatti e una serie di segreti che aspettano solo di essere svelati.

Covermedia