Spettacolo

Marco Giallini su «Rocco Schiavone»: «Non faccio alcuna fatica ad interpretarlo»

Covermedia

19.3.2021 - 13:08

Marco Giallini

L'attore romano è tornato per la quarta stagione della fiction che lo vede nei panni del poliziotto burbero e politicamente scorretto.

Covermedia

19.3.2021 - 13:08

Quando Marco Giallini si immedesima in Rocco Schiavone non fa «nessuna fatica». Sicuramente, il costante successo della fiction Rai che lo vede nei panni del vicequestore burbero e politicamente scorretto è dovuto anche a questa sua agiatezza, di cui l'attore romano ha parlato in una recente intervista con Il Secolo XIX.

«Non faccio alcuna fatica ad interpretarlo, mi trovo bene nei suoi panni e siamo tanto simili. Ovviamente eliminando la parte del poliziotto e le amicizie discutibili. Schiavone ha una sua cifra, non si era mai visto un poliziotto che fuma come un dannato in tv», ammette Marco Giallini parlando col quotidiano.

Nelle sue indagini, che il 17 marzo sono tornate su Rai 2 con la quarta stagione della serie, il poliziotto romano esiliato ad Aosta aggira la legalità e usa metodi del tutto anacronistici, ma geniali.

«Non vorrei assolutamente che fosse diverso, Rocco è fuori dagli schemi – ammette Giallini -, ha un senso della giustizia e dell’etica tutto suo che non sempre è coincidente con la legge».

Covermedia