Spettacolo

Marco Mengoni: insicurezza e autobullismo

CoverMedia

10.11.2019 - 13:10

Source: Covermedia

Prima di trovare il successo il cantante era tormentato dai complessi.

Marco Mengoni pesava 105 chili ed era un ragazzo molto insicuro.

«Forse mangiavo per combattere l’insicurezza, sì, anche la Nutella», racconta a Sette, il settimanale de Il Corriere della Sera. «Poi quasi naturalmente, forse per un cambiamento ormonale, sono arrivato a 62, ho perso quasi 40 chili. Ora sono 83. Mi vedo come con i chili in più, mi è di aiuto, mi porta a fare sempre di più, sempre meglio, a non mollare la guardia mai, a non tornare là».

Il cantante di Ronciglione ha dovuto affrontare tanti demoni per trovare se stesso.

«Io il bullismo me lo facevo da solo, io con me stesso. Mi privavo di tutto, di uscire, di mettere gli occhiali da sole; sempre stato un lupo solitario, poco sociale: molto forte la parte animale ma quella sociale meno, mi vergognavo a fare tutto, anche a mettere una maglietta», continua il 30enne.

Un periodo intenso ed oscuro, ma anche necessario per intraprendere il percorso che lo ha portato dove si trova ora.

«È una fase della mia vita che mi porto dietro e con la quale combatto meglio il mostro che non c’è più», assicura. «Se voglio una cosa la raggiungo con tutti i mezzi possibili».

Tornare alla home page

CoverMedia