Bullismo

Michael Costello accusato di bullismo da Leona Lewis: il designer risponde così

Covermedia

20.6.2021 - 09:30

Leona Lewis

«Mi ha preso totalmente alla sprovvista», scrive lo stilista sul social. «Prendo seriamente queste accuse».

Covermedia

20.6.2021 - 09:30

Michael Costello ha replicato alle sorprendenti accuse di bullismo di Leona Lewis.

La cantante, qualche giorno fa, si è aperta sulle sue Insta Stories raccontando di essere stata bullizzata (nello specifico body shaming) dal designer e dal suo team. Un avvenimento accaduto nel 2014 e che, tuttavia, Costello non rammenta.

«Sono stato davvero sorpreso di sentire la tua esperienza traumatica con me all’evento di beneficenza Go Red Women del 2014», scrive Costello su Instagram. «Ero un tuo fan sfegatato e sapevi quanto amavo le tue canzoni. Sei una delle donne più belle e con più talento che io conosca. Ho scattato foto e lasciato opzioni per te da indossare per l’evento».

Costello continua: «Mi hai detto che amavi quei vestiti, tanto che anche dopo quell’occasione nel 2014, hai continuato ad indossarli e mi hai persino taggato su Instagram nel 2015… Il tuo team mi ha chiamato in continuazione per creare look per te ed io l’ho fatto con gioia. La richiesta più recente che ho ricevuto risale al 17 maggio del 2021».

Lo stilista aggiunge amareggiato: «Non prendo le accuse di body shaming alla leggera: ho costruito una carriera intera nella celebrazione delle donne di tutte le forme e di tutte le taglie. Ma se ti ho involontariamente ferito, e tu hai continuato a sostenermi, ti voglio chiedere scusa direttamente… Quando sei pronta, parliamone».

Covermedia