Michelle Hunziker ha praticato l’astinenza sessuale

CoverMedia

16.1.2018 - 11:11

L'ultima confessione shock della conduttrice rivela una delle imposizioni più severe della setta dei Gelsomini.

In un’intervista esclusiva a Quarto Grado, Michelle Hunziker è tornata a parlare del suo cupo passato e di quando faceva parte della setta dei Gelsomini.

«La purezza per la setta era fondamentale. Mi facevano spesso vestire di bianco e nei migliori anni della mia vita ho praticato l’astinenza sessuale», ha dichiarato Michelle Hunziker al conduttore Gianluigi Nuzzi secondo il TgCom24.

«Ognuno di noi ha una parte animale, controllando questa parte animale si può essere puri. Dopo un po’ di astinenza sessuale mi sono anche infatuata del figlio di Clelia ma anche con lui non potevo fare nulla. Era tutto platonico. Il mio lavoro e il pubblico erano la mia salvezza».

Il periodo trascorso dalla conduttrice nella setta guidata dalla maga Clelia, al secolo Giulia Berghella, aveva creato nella showgirl un vortice di pensieri negativi che, pur di sottrarsi al dominio della società segreta, l’hanno portata addirittura a pensare alla morte.

«In Italia ci sono 600 psicosette, di cui solo 32 in Lombardia, e la gente ci scivola dentro senza accorgersene», spiega Michelle a F.

«Ad un certo punto, mi hanno detto che sarei morta se fossi uscita dalla setta. Io, però, ho maturato un disagio tale che mi sono detta: se il prezzo da pagare è questo, va bene, muoio».

Tornare alla home page

CoverMedia