«Mission Impossible 7»: riprese bloccate a Venezia

CoverMedia

25.10.2020 - 09:32

Tom Cruise attends 'The Mummy' premiere at Callao Cinema on May 29, 2017 in Madrid, Spain. | Verwendung weltweit Where: Madrid, Madrid When: 29 May 2017 Credit: DyD Fotografos/Geisler-Fotopress/picture-alliance/Cover Images
Source: DyD Fotografos/Geisler-Fotopress

Sei casi positivi al Covid-19 sul set italiano dell’atteso film con protagonista Tom Cruise.

Il coronavirus ha colpito sei membri dello staff attualmente al lavoro sulle riprese italiane del settimo film della saga di «Mission Impossible».

La troupe che stava girando da tre giorni in laguna ha smantellato il set allestito a Campo San Giacomo dell’Orio.

Dopo la rilevazione delle prime positività sono stati eseguiti tutti i tamponi per cercare di circoscrivere il focolaio e mettere in isolamento chi ha avuto contatti con i casi accertati. Cancellate, al momento, anche le prove delle comparse a Palazzo Franchetti della festa che, da copione, verrà girata agli inizi di novembre a Palazzo Ducale.

Tom Cruise era arrivato a Venezia lunedì ed era andato direttamente in hotel. Il giorno dopo aveva fatto un sopralluogo sul set e poi aveva incontrato alcune comparse sempre con mascherine e distanziamento. Giovedì sera, al secondo giorno di riprese, è stato bloccato tutto. E venerdì è arrivata la conferma delle positività.

Un déjà-vu per il divo di Hollywood, che già lo scorso febbraio era stato costretto a smettere di lavorare sul set veneziano di «Mission Impossible 7».

La pellicola dovrebbe uscire il prossimo 23 luglio 2021 ma al momento non è chiaro se l’uscita sarà rimandata a causa di questi inconvenienti.

Tornare alla home page

CoverMedia