«Nomadland» censurato in Cina

Covermedia

9.3.2021 - 11:03

Chloe Zhao

Bloccata la promozione della pellicola, a causa di alcune vecchie dichiarazioni contro la nazione della regista Chloe Zhao.

Covermedia

9.3.2021 - 11:03

L’acclamato film «Nomadland» è stato censurato in Cina.

A finire nel mirino sono stati alcuni commenti critici della regista Chloe Zhao nei confronti della nazione.

In un’intervista del 2013, Zhao – prima donna asiatica ad essersi aggiudicata un Golden Globe per la Migliore Regia -, definì la Cina «un luogo dove ci sono bugie ovunque».

A causa delle frasi, è stata bloccata la distribuzione della pellicola.

Poche settimane fa, Chloe era stata definita come «l’orgoglio della Cina» in una serie di materiali promozionali, in vista del rilascio del film.

Nonostante la censura, però, non ci sono conferme che il film sparisca dalle sale.

«Nomandland», con protagonista Frances McDormand, è stato premiato come Miglior Film ai Critics Choice Awards ed è tra i favoriti per la vittoria dell’Oscar.

Covermedia