Paul McCartney: «John Lennon viene a trovarmi in sogno»

CoverMedia

25.9.2019 - 09:32

The NME Awards 2014 held at O2 Academy Brixton - Arrivals Featuring: Sir Paul McCartney Where: London, United Kingdom When: 26 Feb 2014 Credit: Lia Toby/WENN.com
Source: Lia Toby/WENN.com

Il cantante ricorda l’ex compagno di band a quasi 39 anni dalla tragica morte.

John Lennon è tra i sogni ricorrenti di Paul McCartney.

Nonostante siano trascorsi quasi 39 anni dalla sua uccisione, John è sempre presente nelle mente dell’ex cantante dei Beatles, il cui legame sembra davvero andare oltre il significato della vita e della morte.

«Lo sogno spesso - ha dichiarato McCartney al The Late Late Show with Stephen Colbert -. Quando si ha avuto un rapporto così forte e per così tanto tempo, è normale. Mi piace quando persone che non ci sono più vengono a trovarmi in sogno. Sogno spesso la band e sono sogni pazzeschi. Spesso mi trovo con John. Ho fatto tanti sogni su di lui. E sono sempre dei bei sogni».

Sia Paul, sia John hanno perso la madre da bambini, e quel forte senso di vuoto che li accomunava li ha ulteriormente avvicinati ed ha giocato un ruolo-chiave nella composizione della hit senza tempo Yesterday.

«Entrambi provavamo quella sensazione. Non pensavo avesse condizionato la mia musica, fino ad alcuni anni fa. Alcune persone continuavano a chiedermi: “Qual è il significato del verso: ‘Why she had to go, I don't know, she wouldn't say?’. E a dirmi: “Quella è tua madre”. Forse l’intenzione non era quella, ma può essere. Queste cose capitano».

Paul, insieme all’altro superstite Ringo Starr, festeggia i 50 anni dall’uscita dell’iconico album dei Beatles, «Abbey Road», che per l’occasione è stato rimasterizzato, con altre 23 registrazioni e demo inedite. La collezione verrà rilasciata il 27 settembre.

Tornare alla home page

CoverMedia