Spettacolo

Pete Doherty arrestato: evita la prigione

CoverMedia

13.11.2019 - 13:09

The Libertines perform at Way Out West Festival

Featuring: The Libertines, Pete Doherty
Where: Gothenburg, Sweden
When: 12 Aug 2016
Credit: Emelie Andersson/WENN.com
The Libertines perform at Way Out West Festival Featuring: The Libertines, Pete Doherty Where: Gothenburg, Sweden When: 12 Aug 2016 Credit: Emelie Andersson/WENN.com
Source: Emelie Andersson/WENN.com

Dopo essere finito in manette e rilasciato per possesso di droga il cantante ha tirato un pugno a un ragazzo di 19 anni in un bar di Saint-Germain-des-Pres a Parigi. Non finirà dietro le sbarre.

Pete Doherty non andrà in prigione. Il rocker rischiava una pena severa per gli illeciti commessi nelle ultime settimane.

La star dei Libertines è stata arrestata a Parigi la scorsa settimana per aver acquistato cocaina (2 grammi) e fermato di nuovo domenica per aver litigato con due passanti e tirato pugni contro un adolescente, il quale ha affermato di essere rimasto ferito in una «rissa con un ubriaco».

Pete è stato condannato a tre mesi di sospensione della condizionale e obbligato a pagare una multa di 5mila euro dopo essersi dichiarato colpevole delle accuse di rissa in stato di ubriachezza.

«Dopo essere stato rilasciato dalla polizia la prima volta, Pete è andato a casa e ha preso dei sonniferi», ha raccontato l'avvocato del cantante inglese, Arash Derambarsh, al Parisian come riporta il sito del Corriere della Sera.

«Poi è uscito un'altra volta con addosso ancora il pigiama, perché voleva festeggiare il rilascio in un bar lì vicino, così ha bevuto e la gente lo ha fatto bere, ma non regge l'alcol a causa della cura di disintossicazione che segue da un mese e la serata è così degenerata. A un certo punto ha discusso con un uomo e sono passati alle mani e quest'ultimo ha poi presentato una denuncia alla polizia, dicendo di essere rimasto ferito in una rissa fra ubriachi».

L’avvocato ha poi espresso tutto il suo entusiasmo per la sentenza all’agenzia stampa Reuters: «È una decisione indulgente. Il signor Doherty sarà in grado di continuare a cantare. È quello che avevamo chiesto».

Il cantante avrà «l’obbligo di sottoporsi agli esami di controllo e alle cure mediche», per evitare di scontare la pena detentiva.

Tornare alla home page

CoverMedia