Fiction

Pierpaolo Spollon: «I miei personaggi si sono evoluti»

Covermedia

3.3.2022 - 13:10

Pierpaolo Spollon

L'attore interpreta il terribile chef Nanni in «Blanca» e il conteso Riccardo in «Doc – Nelle tue mani».

Covermedia

3.3.2022 - 13:10

La pila di copioni che attende Pierpaolo Spollon aumenta ogni giorno.

D'altra parte l'attore di Padova è oramai uno dei volti di punta delle fiction più amate del nostro Paese dove, tra i ruoli più apprezzati, ha saputo interpretare con abilità anche il terribile Chef Nanni in «Blanca», accanto a Maria Chiara Giannetta; così come il ruolo del conteso Riccardo nel medical-trama «Doc – Nelle tue mani» con Luca Argentero.

Ma non è finita qui.

«Tornerò per la terza stagione della fiction «La porta rossa» con un Filip cresciuto e conteso tra due donne, ancora più di Riccardo», anticipa Pierpaolo Spollon a TV Sorrisi e Canzoni. «Mi piace che i miei personaggi si siano evoluti. So di essere un bel ragazzo e mi piace, però bisogna essere consapevoli. Non mi hanno mai proposto ruoli da sex symbol. Si vede che la percezione che hanno di me è un'altra, e mi va benissimo così. Nel momento in cui capisci di essere un pesce e non un uccello, devi imparare a nuotare meglio degli altri, non a volare».

Il 33enne ha fatto il suo debutto sul set nel 2010, ma da quando ha vestito i panni di Nanni in «Blanca», la popolarità di Pierpaolo è schizzata alle stelle.

«Quest'anno effettivamente dopo «Blanca» la gente mi riconosce di più, anche se ho la mascherina. Riconoscono i miei ricci, gli occhi e molti anche la voce. Quando vado al supermercato e sono al cellulare, la gente ascolta, mi guarda e mi chiede se sono io. Allora chiudo la chiamata e scatta il selfie. È il massimo livello di popolarità accettabile per me».

Covermedia