Spettacolo

Rami Malek: «Racconto il Freddie Mercury più intimo»

CoverMedia

23.11.2018 - 13:11

Source: Covermedia

L’attore parla della sua esperienza nei panni della leggenda dei Queen.

Dopo l’ottimo esordio in America, arriva nelle sale italiane «Bohemian Rhapsody», film che racconta il mito dei Queen e la storia del leader della band che ha unito intere generazioni, Freddie Mercury.

A interpretare il frontman della band è l’attore Rami Malek, focalizzatosi sulla parte «più intima e personale» del mito del rock, spesso ricordato per i suoi eccessi e per il suo stile estroso ed egocentrico.

«Credo che sia la cosa più bella del film - ha dichiarato Malek a La Repubblica -. Tutti quanti conoscono l'aspetto macho, esagerato, spettacolare, provocatorio di Freddie Mercury. Ma non credo che molti conoscessero la parte più intima e personale. Io ne sapevo assai poco, non conoscevo nemmeno il suo vero nome, Farouk Bulsara. E soprattutto la storia d'amore e di amicizia, che ha avuto una straordinaria centralità nella sua vita, con Mary Austin».

«Quando ho accettato di mettermi nei suoi panni, ho accettato di affrontare tante difficoltà, ma poi ho pensato a questo ragazzo nato a Zanzibar, che aveva frequentato le scuole in India per poi tornare a Zanzibar e trovare una rivoluzione che l'ha costretto ad andare a Londra. Ho messo da parte la rockstar per concentrarmi sull'essere umano alla ricerca dell'identità, in cui mi sono potuto identificare da straniero negli Stati Uniti. Mi sono concentrato su quegli elementi che avevamo in comune».

A interpretare gli altri componenti della band, Brian May, Roger Taylor e John Deacon, sono rispettivamente Gwilym Lee, Ben Hardy e Joseph Mazzello.

La pellicola, diretta da Bryan Singer, arriverà in Italia il 29 novembre.

Curiosità da star

Tornare alla home page

CoverMedia