Spettacolo

Sandra Bullock: dopo il padre, muoiono anche i suoi cani

CoverMedia

17.10.2018 - 13:11

Source: Covermedia

All’evento Elle Women, l’attrice affronta con ironia i lutti da cui è stata recentemente colpita.

È un ottobre da dimenticare per Sandra Bullock.

Dopo aver perso il padre John, morto all’età di 93 anni, l’attrice premio Oscar piange la scomparsa dei suoi due cani.

Durante l’evento Elle Women, la star hollywoodiana ha dichiarato alla platea: «Volevo scrivere un discorso per complimentarmi con Sarah Paulson (sua co-star in «Ocean’s 8», ndr), ma sono reduce da settimane di mer***. Mio papà è morto, e poi entrambi i miei cani sono morti».

«Accendi la televisione o il computer e vedi solamente tragedie senza fine. E poi sembra che chi è in possesso di una vagina, debba essere per forza una lottatrice», ha aggiunto riferendosi ai recenti scandali sessuali, sollevati dai movimenti #MeToo e Time’s Up.

«Non sto bene. Per questo, stasera, ho deciso di parlare solamente delle cose che non mi piacciono di Sarah».

Nonostante il preoccupante preambolo, Sandra ha elogiato Sarah per il suo stile, il suo talento e il suo coraggio, dentro e fuori il set.

«Non mi piace che lei riesca ad amare così profondamente e apertamente - ha detto a proposito della Paulson -. E non mi piace che lei sia amata così profondamente e apertamente da persone straordinarie, perché ciò mi fa capire quanto abbia bisogno di essere migliore. Non mi piace la sua etica lavorativa. Mi ricorda che dovrei impegnarmi di più. Non mi piace l’amore che lei e Holland (il compagno della Paulson, ndr) provano l’una per l’altro. Mi ricorda che dovrei essere una compagna migliore».

E ancora: «Non mi piace che lei sia il tipo di persona che, dopo una lunga giornata di voli e cambi di abito, viene nella tua camera di hotel perché sa che sei ancora sveglia e non vuole lasciarti sola. Proprio come non mi piacevano le dozzine di dozzine di rose con piccoli papaveri bianchi, che mandava poche ore dopo che avevo messo a dormire il mio cane, il cui nome vedi caso era Poppy, quindi se questo è il tipo di persona che ritieni possa essere un’icona, allora penso di aver scelto bene».

Commossa, Sarah ha risposto: «La tua presenza qui stasera significa tanto per me, perché so quanto odi uscire di casa! So che è stata una grande fatica per te!».

Curiosità da star

Tornare alla home page

CoverMedia