Teatro Serena Autieri e il musical My fair Lady: «Lancio un messaggio alle donne»

Covermedia

7.11.2023 - 13:09

Serena Autieri
Serena Autieri

Fino al 26 novembre l’attrice sarà la protagonista al Teatro Sistina delle piece diretta da A. J. Weissbard.

7.11.2023 - 13:09

Preceduta da Julie Andrews e Audrey Hepburn nel ruolo della fioraia Eliza Doolittle, l’attrice nostrana Serena Autieri, si esibirà fino al 26 novembre al Teatro Sistina in «My fair Lady» di Alan Jay Lerner e Frederick Loewe, diretta da A. J. Weissbard.

«Mio nonno era dolce e un romantico fioraio – spiega la quarantasettenne al Corriere della Sera -. In ogni occasione ci regalava i suoi meravigliosi mazzi di rose, o di altri fiori speciali. Sin da bambina, quando avevo un problema, andavo a piangere sulle sue ginocchia».

Attraverso la piece teatrale, Serena vuole lanciare un messaggio alle donne.

«Eliza vive un’evoluzione che attraversa varie fasi della vita. Da poveretta si trasforma in una signora. La mia Eliza è una che ha sempre saputo quello che voleva e se lo va a prendere. Il messaggio che vorrei trasmettere alle ragazze, che vedranno lo spettacolo, è che con il sacrificio, lo studio, il coraggio, la volontà, si possono raggiungere obiettivi importanti, senza passare attraverso certe scorciatoie».

Sul marito produttore: «Non metto bocca»

Il produttore del musical è Enrico Griselli, marito della Autieri.
«È il musical forse più premiato a livello internazionale ed era giusto affidarlo a un regista che ha lavorato con Bob Wilson, Peter Greenaway, Martha Graham.... Enrico ha già prodotto altri miei musical.».

«Formiamo una squadra: lui è la mente, non metto bocca sulle sue decisioni; io penso ad allenarmi come un atleta nello sport. Nei musical si canta, si recita, si balla...».

Covermedia