Foto inedite

I proventi di «Album Stefano Accorsi» donati alla famiglia di Giulio Regeni

Covermedia

23.6.2021 - 11:12

Stefano Accorsi

Il 14 ottobre si aprirà a Roma il processo agli agenti egiziani per il sequestro e la morte del giovane ricercatore friulano.

Covermedia

23.6.2021 - 11:12

Stefano Accorsi ha voluto contribuire alle spese della famiglia di Giulio Regeni. L'aiuto dell'attore bolognese arriva attraverso i proventi realizzati con il suo ultimo progetto letterario, «Album Stefano Accorsi».

Un volume di grande formato ricco di foto inedite, in cui il 50enne racconta la sua vita fino a oggi, e condivide tante riflessioni importanti.

«L’idea iniziale era quello di fare una raccolta di foto inedite, da qui il titolo, con brevi spiegazioni», spiega Stefano Accorsi a TV Sorrisi e Canzoni.

«Ma poi andando avanti e chiacchierando con Malcom Pagani, il giornalista che l’ha curato, mi è venuta voglia di raccontare non solo il backstage di certe scene, ma il backstage della mia vita e di 30 anni di carriera più in generale. Anche perché mi sono reso conto che alcune persone hanno un’immagine di me come di un attore serio, austero, cosa che io non sono, o meglio ho anche tante altre sfaccettature. E questa mi sembrava un’opportunità per offrire anche altri punti di vista, più privati».

Un progetto intrigante, che al contempo raccoglie i soldi da dedicare alla famiglia di Giulio Regeni: il giovane ricercatore friulano assassinato in Egitto nel 2016.

«I fondi sono per i genitori, che abitano in Friuli», ha spiegato Accorsi secondo Ansa, presentando il libro all'Armani Silos di Milano insieme al curatore Malcom Pagani. «Per loro sarà oneroso fare avanti e indietro, mi sembrava doveroso dare una mano».

«Album Stefano Accorsi» viene venduto con una fascetta gialla con la scritta «Verità per Giulio Regeni».

Covermedia