Processo con giuria per Taylor Swift sul copyright di «Shake It Off»

Covermedia

11.12.2021 - 13:10

Taylor Swift

La cantante è accusata di aver copiato alcuni testi della canzone dei 3LW «Playas Gon' Play».

Covermedia

11.12.2021 - 13:10

Taylor Swift dovrà affrontare un processo con giuria.

Finirà in tribunale per districare il rebus sul diritto d'autore legato alla suo brano «Shake It Off». Nel 2017 la cantante è stata citata in giudizio dai cantautori Sean Hall e Nathan Butler. Entrambi accusano la Swift di aver copiato la loro canzone del 2001 «Playas Gon' Play», con cui la pluripremiata cantante avrebbe ottenuto il suo grande successo del 2014.

Taylor è accusata di aver copiato alcuni testi della canzone dei 3LW «Playas Gon' Play», che presenta il ritornello: «Playas, they gon' play and haters, they gonna hate», con il ritornello di «Shake It Off», che inizia con le parole: «Cause the players gonna play, play, play, play, play and the haters gonna hate, hate, hate, hate, hate».

Così, giovedì, il giudice distrettuale degli Stati Uniti Michael W. Fitzgerald ha rifiutato la richiesta della Swift di archiviare il caso e deliberato che, anche se ci sono «alcune differenze evidenti» tra le due canzoni, c'erano «abbastanza somiglianze oggettive» da non poter chiudere il caso.

Billboard riporta che il giudice ha scritto: «Anche se ci sono alcune differenze evidenti tra le opere, ci sono anche somiglianze significative nell'uso delle parole e nella sequenza/struttura. Sebbene gli esperti dei Convenuti confutino fermamente l'implicazione che ci siano somiglianze sostanziali, la Corte non è incline a accreditare eccessivamente le loro opinioni qui».

La cantante deve ancora rispondere alla decisione, mentre un avvocato di Hall e Butler ha affermato che si stanno «avvicinando alla giustizia che tanto meritano».

«L'opinione... è particolarmente gratificante per loro perché rafforza l'idea che la loro creatività e l'espressione unica non possono essere sottratte senza alcuna punizione», ha affermato il loro avvocato Marina Bogorad.

Non è stata ancora fissata una data per il processo.

Il caso di violazione del copyright è stato originariamente archiviato dal giudice Fitzgerald nel 2018, poiché riteneva che i testi fossero «frasi brevi che mancano del minimo di originalità e creatività necessari per la protezione del copyright».

Tuttavia, una corte d'appello federale annullò la sentenza l'anno successivo, decidendo che «playas gon' play» era abbastanza creativo per la protezione del copyright.

Covermedia