Tiziano Ferro: «Le parole hanno un peso»

CoverMedia

25.11.2019 - 11:11

Source: Covermedia

L’ospitata del cantante di Latina a Che Tempo Che Fa si è trasformata nell’occasione perfetta per lanciare un preciso segnale al pubblico.

Secondo un detto, «le parole feriscono più della spada».

Lo sappiamo bene, perché via web e social vengono spesso usate a sproposito e con il preciso intento di infilzare senza pietà.

L’ultimo intervento sul tema è stato da parte di Tiziano Ferro, che ha contribuito a richiamare l’attenzione su come il bullismo sia dilagato senza freno con un lungo monologo a Che Tempo Che Fa.

«Le parole hanno un peso ma non lo ricordiamo ed è questo il dramma che si nasconde dietro i messaggi di bullismo. Le parole hanno un peso: ne ribadisco la pericolosità ed è necessario essere consapevoli quando si scagliano contro un adolescente troppo facile per poter decidere o scegliere», ha dichiarato Tiziano Ferro secondo BitcyF, ospite da Fabio Fazio e Luciana Littizzetto.

«Grasso, putta*a, nano, disadattato, froc*o, criminale, neg*o, vecchia, terrone, raccomandato, pezzente, ritardato, tro*a, fallito, anoressica, cornuto, frigida, anoressica, mongoloide. Le parole hanno un peso, nella vita e negli schermi. E smettiamola di difenderci tirando in ballo ironia e sarcasmo, quelle sono arti delle quali dobbiamo imparare il mestiere».

Ascoltando le sue parole in tv, molti fan del cantante riconducono il j’accuse di Tiziano alla recente faida scattata con Fedez, che nel 2011 aveva sbeffeggiato Ferro per il suo coming-out nel brano «Tutto il contrario».

«Le parole hanno un peso e certe ferite resistono nel tempo e certe ferite resistono nel tempo. L'apologia dell'odio non è un reato che dovrebbe poter cadere in prescrizione, ma in questo paese una legge contro l'odio non c'è. Quindi bulli e odiatori italiani siete liberi. Io nel frattempo aspetto tempi migliori, nei quali le parole avranno un peso».

Tornare alla home page

CoverMedia