Serie

Viola Davis attaccata per il ruolo di Michelle Obama: «Critiche molto dolorose»

Covermedia

27.4.2022 - 09:40

Viola Davis


L’attrice interpreta la moglie di Barack Obama nella nuova serie «The First Lady».

Covermedia

27.4.2022 - 09:40

Viola Davis è stata attaccata per la sua interpretazione di Michelle Obama nella nuova serie tv «The First Lady».

I telespettatori non hanno gradito l’ultimo ruolo dell’attrice Premio Oscar, che veste i panni della moglie dell’ex presidente americano Barack Obama. In molti hanno criticato sui social le sue espressioni facciali e la postura scelta per portare sullo schermo l’ex First Lady.

Durante il programma BBC News, Viola ha dichiarato: «È incredibilmente doloroso quando le persone dicono delle cose negative sul tuo lavoro».

L’attrice ha poi evidenziato che le critiche sono parte del «rischio professionale» della recitazione e che non tutte le performance sono da Oscar.

«Come si fa a superare il dolore, il fallimento?», si è chiesta la 56enne. «Lo fai e basta. Non tutti i ruoli devono per forza valere un premio».

Interpretare una persona «così attuale è quasi impossibile»

Viola ha poi aggiunto che «le critiche non servono assolutamente a nulla» e che le persone non dovrebbero sentirsi autorizzate a essere così cattive nei giudizi.

«Si sentono sempre come se ti stessero dicendo qualcosa che non sai. In qualche modo stai vivendo una vita in cui sei circondato da persone che ti mentono e «io sarò la persona che ti dirа la verità». Questo dà loro l’opportunità di essere crudeli con te. Ma alla fine sento che il mio lavoro è quello di fare scelte audaci. Vincere o fallire, è mio dovere farlo».

La serie tv vedrà anche Michelle Pfeiffer e Gillian Anderson interpretare rispettivamente le ex First Lady Belly Ford e Eleanor Roosevelt, le cui storie sono ambientate molti anni fa. Nel caso di Michelle Obama, Viola ha ammesso che interpretare una donna così attuale e familiare fosse «quasi impossibile».

Covermedia