Zero, per le mascherine la stessa cura delle tutine per bimbi

ANSA

10.4.2020 - 16:14

Source: ANSA

Ceo griffe pugliese, anche noi riconvertito, troppi non a norma

MILANO, 10 APR – «Avevamo la possibilità, il materiale specifico, lo standard qualitativo necessari, del resto produciamo abbigliamento per neonati, e così abbiamo deciso di riconvertire in mascherine e le nostre sono pure certificate». Anche Zero&co, griffe pugliese dal 1973 nel settore dell'abbigliamento di alta gamma da 0 a 16, ha cominciato la produzione del prezioso dispositivo, con l'obiettivo, ha spiegato il ceo Pasquale Vendola, di farne donazione prima di tutte alle forze dell'ordine ('l'altro giorno sono venuti a ringraziarmi i carabinieri'), e alla Caritas.

«Sono mascherine filtranti in tessuto TNT, idrorepellenti e traspiranti Made in Italy, che produciamo a Terlizzi – ha aggiunto il ceo – La maggior parte è in beneficenza, altre saranno messe in vendita, ovviamente il costo è superiore a quello di tante altre che circolano, magari con materiale arrivato da chissà dove o con tessuti utilizzati per ben altro genere di abbigliamento, che nulla hanno a che fare con quello per creare dispositivi di sicurezza realmente efficaci».

Per quando riguarda il futuro dell'azienda, che produce pure per diversi brand, Vendola, come tutti gli imprenditori, sta studiando la strategia per la ripresa. «Quando ne usciremo dovremo soprattutto fare i conti con il cambio di mentalità di chi acquista – ha detto – E soprattutto anche noi dovremo adeguarci, ma alla fine tutto questo potrebbe pure portare a cambiamenti positivi, pensiamo solo a come ci siamo abituati allo smart working che anche in futuro significherà meno spostamenti, inquinamento, risparmio energetico e più tempo in famiglia». (ANSA).

Tornare alla home page

ANSA