Niente finale 4x100m

Del Ponte: «Non bisogna dare la colpa a nessuno»

Swisstxt

19.8.2022 - 13:10

Niente da fare per la squadra svizzera.
Niente da fare per la squadra svizzera.
Keystone

Un ultimo cambio mal riuscito è costato alla staffetta svizzera 4x100m femminile rossocrociata di Ajla Del Ponte un posto nella finale degli European Championships di Monaco.

Swisstxt

19.8.2022 - 13:10

La ticinese, Géraldine Frey, Salomé Kora e Melissa Gutschmidt, in pista al posto di Mujinga Kambundji, a riposo in quanto impegnata nella finale dei 200m, hanno corso in 43"93, risultando purtroppo le prime delle eliminate.

La 4x100m maschile ha invece raggiunto l'ultimo atto. Pascal Mancini, Bradley Lestrade, Felix Svensson e Daniel Loehrer hanno centrato la loro miglior prestazione stagionale in 39"03.

«Non bisogna dare la colpa a nessuno»

«La nostra forza è sempre stata quella di avere una routine molto forte e di provare già durante la stagione dei cambi per ogni eventualità. Quest'anno questa cosa è mancata, Melissa Gutschmidt è giovane ma questi errori possono capitare anche ad atleti con più esperienza e per questo non bisogna dare la colpa a nessuno», ha detto Ajla Del Ponte ai microfoni della RSI.

Il quartetto rossocrociato non è infatti riuscito a qualificarsi per la finale della staffetta 4x100m e a costare caro è stato proprio l'ultimo passaggio del testimone.

«Sui social ci sono spesso molte persone che puntano il dito contro qualcuno ma bisogna sempre ricordare che siamo una squadra, quindi vinciamo e perdiamo tutte insieme», ha proseguito la velocista ticinese.

«Non mi aspettavo un anno così ma alla fine è solo sport e bisogna guardare avanti. Ci sono delle stagioni un cui purtroppo si finisce a capire quali sono i propri limiti negativi e in questo caso è stato così per me, ma questo mi darà più esperienza e mi darà la forza di guardare al futuro con tanta voglia», ha infine concluso Ajla Del Ponte.

Swisstxt