«Eri l'espressione migliore di un mondo antico, superato»

bfi

5.3.2018

In ricordo di Davide Astori
Keystone

La notizia diramata ieri dalla Fiorentina Calcio ha sconvolto tutti: il capitano dei viola, Davide Astori, è morto sabato notte in albergo a Udine, mentre era in ritiro con la squadra in vista della partita con l'Udinese. Aveva solo 31 anni. A causare la morte di Astori sarebbe stato un arresto cardiaco, per cause naturali.

Migliaia i messaggi di cordoglio e di affetto rivolti al capitano dei viola, alla sua giovane famiglia. Tra i più significativi e commoventi c'è quello di Gianluigi Buffon, pubblicato con una lettera sul suo profilo Instagram.

"Ciao caro Asto, difficilmente ho espresso pubblicamente un pensiero riguardo una persona – il messaggio del portiere della Juventus e della Nazionale italiana-, perché ho sempre lasciato che la bellezza e l'unicità di rapporti, di reciproca stima e affetto, non venissero strumentalizzati o gettati in pasto a chi non ha la delicatezza per rispettare certi legami. Nel tuo caso, sento di fare un'eccezione alla mia regola, perché hai una moglie giovane e dei familiari che staranno soffrendo, ma soprattutto la tua piccola bimba, merita di sapere che il suo papà era a tutti gli effetti una PERSONA PERBENE…..una GRANDE PERSONA PERBENE….eri l'espressione migliore di un mondo antico, superato, nel quale valori come l'altruismo, l'eleganza, l'educazione e il rispetto verso il prossimo, la facevano da padroni. Complimenti davvero, sei stata una delle migliori figure sportive nella quale mi sono imbattuto. R.I.P. Il tuo folle Gigi".

In seguito alla tragica notizia della morte del capitano dei viola i vertici della serie A e B hanno deciso di non giocare nessuna partita del massimo campionato: decisione condivisa da tutti, in ricordo di uno sportivo sfortunato, di un ragazzo che era troppo giovane per morire. 

Tornare alla home page