Svizzera, un posto fra le grandi

Le più grandi rimonte della storia degli Europei

La redazione

2.7.2021

EURO 2000: in finale Trezeguet realizza la rete della vittoria contro l'Italia ai supplementari.
Keystone

La vittoria della Svizzera contro la Francia, dopo essere stata sotto 1-3, dimostra una mentalità "get-up-and-go". Con un eccezionale prestazione di volontà, la Nazionale si è assicurata un posto nella storia delle più grandi rimonte ai campionati europei. Se possibile, questa sera speriamo di vincere, soffrendo un po' meno.

La redazione

2.7.2021

EURO 2021: Francia – Svizzera 3-3 (4-5 d.r.)

Nonostante un'ottima prestazione fin qui, dopo ottanta minuti la nazionale svizzera è in svantaggio per 1-3 contro i campioni del Mondo della Francia. Il quarto di finale sembra oramai solo una formalità per gli uomini di Deschamps. Ma prima Haris Seferovic (81esimo) e poi Mario Gavranovic (90esimo) ributtano gli svizzeri nella mischia. Ai calci di rigore è il portiere Yann Sommer ad essere incoronato 'vincitore dell'incontro' grazie alla sua parata sul tiro della superstar Kylian Mbappé, ponendo così fine ad un'epica partita e consegnando lo storico accesso ai quarti di finale alla sua Nazionale.

EURO 1984: Francia – Portogallo 3-2 d.s.

I francesi avrebbero preferito questa come rimonta. Les Bleus furono all'attacco per tutta la partita (guarda il video QUI) contro un Portogallo che si adoperò nell'arte del contropiede. Il punteggio al termine dei novanta minuto era di 1-1. Al 98esimo minuto  i galletti incapparono in un contropiede avversario che permise a Rui Jordão di portare in vantaggio il Portogallo. Al 114esimo minuto Jean-Francois Domergue pareggiò per i transalpini prima che il direttore d'orchestra francese Michel Platini segnasse la rete vincente al 119esimo minuto, davanti al pubblico entusiasta di Marsiglia. Platini solleverà il massimo trofeo continentale per nazioni trofeo dopo aver battuto la Spagna in finale.

EURO 2000: Portogallo – Inghilterra 3-2

Il Portogallo sotto 2-0 batté l'Inghilterra a Eindhoven, scrivendo la storia di una vittoria memorabile (guarda il video QUI). Furono dapprima i Tre Leoni ad avere un inizio da sogno, con Paul Scholes e Steve McManaman che portarono la nazionale inglese in doppio vantaggio dopo soli 18 minuti. Tuttavia, il centrocampo del Portogallo, guidato da Rui Costa, riuscì ad alzare il baricentro della squadra.

Luís Figo e João Pinto pareggiarono i conti prima della pausa. E mentre gli inglesi si stavano ancora leccando le ferite, Nuno Gomes completò la svolta dopo poco meno di un'ora di gioco. La squadra di Kevin Keegan ci provò ancora, ma Alan Shearer e Scholes mancarono le migliori occasioni per pareggiare.

Nuno Gomes mise a segno la rete decisiva.
Keystone

EURO 2000: Jugoslavia – Spania 3-4

Gli spagnoli devono battere la Jugoslavia nella loro ultima partita del gruppo per avanzare. Ma al novantesimo (guarda il video QUI) gli iberici sono ancora in svantaggio per 2:3. Al 94esimo minuto Gaizka Mendieta segna su rigore per la Spagna che ha ancora bisogno di un gol per qualificarsi. Al 96esimo, nel tripudio generale, Muñoz segna la rete della vittoria iberica che porta la sua squadra ai quarti di finale.

EURO 2000: Italia – Francia 1-2 d.s.

È Marco Delvecchio a dare alla squadra Azzurra il vantaggio al 55esimo minuto, Sylvain Wiltord pareggia per i francesi al 94esimo. Entrato a partita in corso tocca a David Trezeguet rendere perfetta la vittoria transalpina con un gran tiro al volo al 103esimo minuto. Grazie al suo Golden Goal la Francia si laurea così campione d'Europa dopo aver vinto la Coppa del Mondo nel 1998 (guarda il video QUI).

EURO 2008: Croazia – Turchia 1-1 (1-3 d.r.)

I tempi supplementari della gara valida per i quarti di finale (guarda il video QUI) tra Croazia e Turchia sembrano terminare senza aver ancor decretato un vincitore, quando Ivan Klasnic porta i croati in vantaggio al 119esimo minuto.

Ma la Turchia non molla e Semih Senturk pareggia al 122esimo minuto e portando la sua squadra ai calci di rigore. Dopo tre tiri sbagliati dai croati (Luka Modric, Ivan Rakitic e Mladen Petric), i turchi prendono il sopravvento qualificandosi per la prima volta ai quarti di finale di un campionato europeo.

Una pazza serata per la Turchia.
Keystone