Ajla del Ponte torna in pista

«Il tempo di 10"54 è una cosa fuori di testa, ci motiva tutte»

fon

26.8.2021

Ajla Del Ponte compete con le migliori.
Keystone

Dopo averci fatto sognare alle Olimpiadi di Tokyo Ajla Del Ponte è tornata a correre in patria dimostrandosi ai massimi livelli e questa sera tenterà di tenere testa ad Elaine Thompson-Herah, alla ricerca di un nuovo record del mondo.

fon

26.8.2021

Dalla veloce pista di Tokyo in uno stadio praticamente vuoto ai primi appuntamenti in Svizzera con folto pubblico, il passo è stato breve per le velociste dell'atletica rossocrociata. È proprio l'incontro con i tifosi ad aver permesso alle atlete, in questo caso Ajla Del Ponte, di rendersi conto dell'entità dell'impatto avuto dalle loro prestazioni olimpiche sui tifosi rossocrociati.

«Il pubblico ha avuto un grande impatto - ha riferito la velocista ticinese ai microfoni della RSI - solamente quando ho iniziato a parlare con gli altri mi sono resa conto delle emozioni che sono scaturite da quanto ho fatto e dai miei risultato a Tokyo».

«A La Chaux de Fonds il pubblico è stato così caloroso che mi ha fatto effettivamente capire cosa era successo alle Olimpiadi. È stato davvero emozionante!», ha poi proseguito Ajla Del Ponte.

« Un tempo fuori di testa»

Dopo aver ripreso il discorso da dove lo aveva interrotto alle Olimpiadi, a La Chaux-de-Fonds la Del Ponte ha fatto segnare subito un nuovo record svizzero, correndo i 100 metri in 10"90, sbaragliando tutta la concorrenza anche al meeting di Berna, la 25enne si metterà di nuovo alla prova a Athletissima. 

All'appuntamento losannese Ajla Del Ponte scenderà in pista con sette delle otto finaliste di Tokyo, tra le quali la giamaicana Elaine Thompson-Herah, recentemente in grandissima forma e capace di fermare il cronometro con il secondo miglior tempo della storia. «È sicuramente un bellissimo momento per far parte dell’atletica leggera - ha spiegato Ajletta - vedendo tutti i recenti risultati motiva tantissimo noi atlete. Un tempo di 10”54 per una donna è una cosa fuori di testa».

«Anche solo a pensare che Thompson-Herah potrebbe tentare di ripetersi o addirittura andare più veloce qui a Losanna, e che io sarò in quella gara è una grandissima motivazione. Spero di poter dare anche io un risultato al pubblico degno di una gara, magari da record del mondo», ha poi concluso la ticinese, il cui prossimo appuntamento è, segnatevelo nell'agenda o sul calendario del cellulare, giovedì sera alle 21:07.