La Tokyo dei ticinesi

Petrucciani in semifinale dei 400 metri dopo una gara «in condizioni estreme»

Swisstxt

1.8.2021 - 04:29

Ricky Petrucciani erreicht das Ziel der 4 x 400 m Staffel bei den European Athletics Team Championships First League in Cluj, am Sonntag, 20. Juni 2021. (KEYSTONE/ATHLETIX.CH/ULF SCHILLER)
Ricky Petrucciani 
KEYSTONE

Ricky Petrucciani disputerà le semifinali sui 400m alle Olimpiadi di Tokyo. Ai microfoni della RSI l'onsernonese: «Abbiamo corso in condizioni estreme, molto caldo. La finale? La si può raggiungere, ma dovrò fare il record svizzero»

Swisstxt

1.8.2021 - 04:29

Il ticinese ha chiuso al terzo posto in batteria battendo al fotofinish lo statunitense Randolph Ross con il tempo di 45"64. Quello del locarnese, che si è qualificato grazie al piazzamento, è risultato il 25o crono totale.

In una gara contraddistinta dal grande caldo, il campione europeo Under 23 è partito bene trovando poi sull'arrivo il guizzo vincente per precedere l'americano che lo stava rimontando. Le semifinali sono in programma nel pomeriggio di lunedì.

«Condizioni di caldo estreme»

Ai microfoni della RSI il giovane onsernonese ha affermato: «È stata veramente dura, con condizioni climatiche veramente estreme. Mi aspettavo il caldo ma non così tanto da subito. Nell'ultimo rettilineo ho proprio sentito una bolla di caldo che mi avvolgeva».  Il termometro sulla linea d'arrivo segnava infatti 39 gradi.

«Nel rettilineo finale ho dovuto resistere. Non so se è stata una fortuna o un colpo di genio. Sono partito veramente forte, forse un po' troppo, domani in semifinale cercherò di controllare un po' meglio però son positivo» ha proseguito l'atleta

«Finale? Raggiungibile, spero di imitare Ajla»

I Giochi olimpici per Petrucciani sono arrivati solo nelle ultime settimane, quando ha ottenuto la qualifica per parteciparvi ma vi è arrivato pronto, aiutato anche dalla vittoria negli Europei. «Sì gli europei mi hanno dato fiducia. Un'ora dopo pensavo già alle Olimpiadi quindi mentalmente ero già pronto».

E Petrucciani segue anche le gare degli altri ticinesi, in particolare Noè Ponti e Ajla del Ponte: «Sì sono veramente fiero di loro, mi danno tanta spinta e spero di riuscire ad imitarli. La finale non è un sogno, chiaramente dovrò fare il record svizzero, che è a tre centesimi dal mio personale. Per ora sono in semifinale quindi ho raggiunto il mio obiettivo. Son già contento così» ha concluso il 20enne onsernonese.

Swisstxt