La Svizzera invia materiale medico anche alla Thailandia

ev, ats

28.7.2021 - 14:23

Il materiale medico dell'Aiuto umanitario della Confederazione viene caricato su un aereo cargo di Swiss a Zurigo per essere portato in Thailandia
Keystone

La Svizzera sostiene la Thailandia nella lotta contro la pandemia di Covid-19: l'Aiuto umanitario della Confederazione ha inviato oggi a Bangkok un centinaio di respiratori e oltre un milione di test antigenici per un valore di circa 9 milioni di franchi.

ev, ats

28.7.2021 - 14:23

Lo ha comunicato il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) precisando che l'intervento coincide con un viaggio del consigliere federale Ignazio Cassis nel Sud-Est asiatico, che lo porterà anche in Thailandia.

Un aereo cargo Swiss diretto a Bangkok è decollato da Zurigo con a bordo oltre 26 tonnellate di materiale medico proveniente da scorte della Farmacia dell'esercito e dell'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), che hanno messo a disposizione rispettivamente un centinaio di respiratori e un milione di test antigenici, indica il DFAE.

Il materiale medico sarà preso in consegna a Bangkok dalle autorità thailandesi. L'Ambasciata di Svizzera in Thailandia è in stretto contatto con le autorità del Paese per garantire che gli aiuti siano distribuiti in modo equo e secondo i bisogni, conformemente ai principi umanitari, viene sottolineato.

Il volo dell'Aiuto umanitario della Confederazione, che fa parte del DFAE, coincide con un viaggio di Cassis nel Sud-Est asiatico (dal 1° al 6 agosto), che lo porterà anche in Thailandia. Una cerimonia ufficiale di consegna del materiale inviato dalla Svizzera è prevista il 2 agosto a Bangkok in presenza del consigliere federale responsabile del DFAE.

L'Aiuto umanitario della Confederazione ha già spedito materiale (respiratori, concentratori e materiale di protezione) in Indonesia, Tunisia, Mongolia, Sri Lanka, Nepal e India. La Svizzera segue da vicino l'evolversi della situazione sanitaria mondiale legata alla pandemia ed è pronta a fornire il proprio sostegno per quanto possibile e in funzione delle richieste, puntualizza la nota.

ev, ats