Covid

Ema, legami tra trombosi e vaccino AstraZeneca rari: «Nessuna restrizione»

SDA

7.4.2021 - 17:00

Ema: «I benefici del vaccino di AstraZeneca superano i rischi»

Ema: «I benefici del vaccino di AstraZeneca superano i rischi»

Il Comitato per la sicurezza dell'Agenzia europea del farmaco ha confermato che i benefici del vaccino AstraZeneca superano i rischi. Il Covid è una malattia sera che produce migliaia di vittime ogni giorno in tutta l'UE. Questo vaccino è efficace e le vaccinazioni sono importanti nella lotta al Covid. Il Comitato ha concluso, dopo una approfondita analisi, che i rari casi di coaguli di sangue siano inseriti nell'elenco dei possibili effetti collaterali. Così Emer Cooke diretttice esecutiva dell'Ema.

07.04.2021

«Gli eventi rari» di trombosi cerebrale «sono effetti collaterali molto rari» del vaccino di AstraZeneca. Lo riferisce l'Ema, l'ente regolatorio europeo, che al termine della sua valutazione ha ribadito che «i benefici superano i rischi».

SDA

7.4.2021 - 17:00

«L'Ema ricorda agli operatori sanitari e alle persone che ricevono il vaccino di rimanere consapevoli della possibilità che casi molto rari di coaguli di sangue combinati con bassi livelli di piastrine nel sangue si verifichino entro due settimane dalla vaccinazione», scrive l'Agenzia europea in una nota.

«Finora, la maggior parte dei casi segnalati si è verificata in donne di età inferiore a 60 anni entro due settimane dalla vaccinazione. Sulla base delle prove attualmente disponibili, i fattori di rischio specifici non sono stati confermati».

«Le persone che hanno ricevuto il vaccino devono cercare immediatamente assistenza medica se sviluppano sintomi di combinazione di coaguli di sangue e piastrine basse», scrive ancora l'Ema.

Nessun rischio generalizzato

«Non ci sono rischi generalizzati nella somministrazione del vaccino, quindi non abbiamo ritenuto necessario raccomandare misure specifiche per ridurre il rischio». Così i responsabili dell'Ema, l'ente regolatorio europeo, in conferenza stampa.

«Il rischio di mortalità a causa del Covid è molto maggiore del rischio di mortalità per gli effetti collaterali» che possono manifestarsi a seguito della vaccinazione, ha detto la direttrice dell'Ema, Emer Cooke, ribadendo che «gli effetti collaterali» causati dai vaccini «sono molto rari».

«Dobbiamo ripetere il messaggio che i vaccini ci aiuteranno nella lotta contro il Covid e dobbiamo continuare a utilizzarli», ha aggiunto Cooke.

Casi si son verificati dopo la prima dose

«Sul mix di vaccini» non ci sono «ancora dati disponibili ma aspettiamo di riceverli»: l'uso di vaccini diversi quando è richiesta la doppia somministrazione «potrebbe essere efficace», ha detto la presidente del comitato di sicurezza dell'Ema, Sabine Straus, rispondendo ai giornalisti.

«Quello che sappiamo dei casi» di trombosi rare «è che si sono verificati dopo la prima dose», ha sottolineato Straus, spiegando che non ci sono ancora molte informazioni disponibili sui possibili eventi collaterali avvenuti a seguito della seconda dose.

Sabine Straus ha inoltre precisato che «le informazioni» del bugiardino del vaccino di AstraZeneca saranno aggiornate e saranno diffusi «avvisi».

SDA