Coronavirus

Vaccini: Ue firma contratto per 200 milioni di dosi di Novavax

SDA

5.8.2021 - 09:52

Il siero Novavax è un candidato vaccino a base proteica ingegnerizzato dalla sequenza genetica del primo ceppo del virus SARS-CoV-2.
Keystone

La Commissione europea ha annunciato la firma di un accordo con l'azienda biotecnologica Novavax per fornire ai paesi dell'Unione fino a 200 milioni di dosi del suo vaccino nel quarto trimestre di quest'anno e nei prossimi due anni.

SDA

5.8.2021 - 09:52

L'intesa diventerà operativa non appena il vaccino Novavax sarà giudicato «sicuro ed efficace» dall'Ema, si legge in una nota della Commissione.

«Mentre nuove varianti del coronavirus si stanno diffondendo in Europa e nel mondo – osserva la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen – questo nuovo contratto con un'azienda che sta già testando con successo il suo vaccino contro queste varianti è una garanzia aggiuntiva per la protezione della nostra popolazione. Inoltre – afferma ancora la von der Leyen – questo accordo rafforza ulteriormente il nostro portafoglio vaccini a vantaggio degli europei e dei nostri partner».

Dal canto suo la commissaria alla salute Stella Kyriakides ha sottolineato che le vaccinazioni in Europa «vanno avanti e stiamo per raggiungere l'obiettivo del 70% della popolazione completamente vaccinata entro l'estate. Il nuovo accordo con Novavax amplia il nostro portafoglio includendo un altro vaccino a base di proteine, una fattispecie che sta dando promettenti risultati nei trial clinici».

Il siero Novavax, con nome in codice NVX-CoV2373 – si legge sul sito della società biotecnologica statunitense – è un «candidato vaccino a base proteica ingegnerizzato dalla sequenza genetica del primo ceppo del virus SARS-CoV-2 che causa la malattia Covid-19». Il vaccino è sviluppato da Novavax in collaborazione con la Coalition for Epidemic Preparedness Innovations (Cepi).

SDA