ONU Guterres chiede un accesso umanitario senza ostacoli a Gaza

SDA

11.10.2023 - 18:57

Il segretario generale dell'Onu Antonio Guterres
Il segretario generale dell'Onu Antonio Guterres
Keystone

«Occorre consentire l'ingresso a Gaza di beni essenziali salvavita tra cui carburante, cibo e acqua. Abbiamo bisogno di un accesso umanitario rapido e senza ostacoli adesso».

11.10.2023 - 18:57

Lo ha detto il segretario generale dell'Onu, Antonio Guterres. «Il personale delle Nazioni Unite sta lavorando 24 ore su 24 per sostenere la popolazione di Gaza e mi rammarico profondamente che alcuni dei miei colleghi abbiano già pagato il prezzo più alto», ha aggiunto, sottolineando che circa 220'000 palestinesi si stanno ora rifugiando in 92 strutture dell'Unrwa in tutta Gaza.

«Sono in continuo contatto con i leader della regione con un focus immediato su diverse priorità chiave. Dobbiamo evitare l'allargamento del conflitto», ha sottolineato Guterres.

«Sono preoccupato per il recente scontro a fuoco lungo la Linea Blu e per gli attacchi segnalati dal Libano del sud – ha aggiunto – Faccio appello a tutte le parti e a coloro che hanno influenza su di loro affinché evitino ulteriori escalation». Guterres ha chiesto «il rilascio immediato di tutti gli ostaggi israeliani detenuti a Gaza. I civili devono essere protetti in ogni momento».

Intanto sale il bilancio degli stranieri rimasti vittime in Israele: dagli Stati Uniti, il portavoce del Dipartimento di Stato Matthew Miller ha reso noto che gli americani uccisi sono almeno 22, mentre in Francia la ministra degli esteri Catherine Colonna, intervistata da France Info, ha dichiarato che i cittadini francesi uccisi dall'inizio degli attacchi in Israele è cresciuto a 11.

SDA