Sudan, gas lacrimogeni contro i manifestanti in varie regioni

SDA

25.11.2021 - 19:35

Migliaia di manifestanti sudanesi sono scesi oggi nelle strade di diverse città del paese.
Keystone

Le forze di sicurezza sudanesi hanno lanciato oggi, giovedì, gas lacrimogeni contro migliaia di manifestanti scesi nelle strade in diverse parti del paese. Lo hanno riferito testimoni.

SDA

25.11.2021 - 19:35

I dimostranti si sono messi in marcia contro l'accordo siglato domenica tra il primo ministro Abdalla Hamdok, tornato in carica dopo essere stato messo agli arresti domiciliari, e il generale Abdel Fattah al-Burhan, che ha guidato l'esercito nel colpo di Stato militare del 25 ottobre.

Nella capitale Khartoum e nella sua città gemella, Omdurman, ci sono stati cori e slogan contro i militari e a favore di un governo a guida civile. Le forze di sicurezza hanno lanciato lacrimogeni per disperdere i manifestanti a Omdurman, nello Stato del Kordofan Settentrionale, e nel Nord Darfur, hanno specificato i testimoni.

«All'inizio ho partecipato alla protesta per chiedere una punizione per le persone uccise dopo il golpe, e ora sto protestando contro l'accordo Burhan-Hamdok», ha detto all'agenzia Afp la manifestante Soheir Hamad. Quest'intesa «blocca la strada verso un governo pienamente civile. Non vogliamo che i militari giochino un ruolo nella politica», ha aggiunto.

Gli attivisti a favore della democrazia hanno accusato Hamdok di «tradimento» e quella di oggi è stata denominata dai manifestanti «Giornata dei martiri», in memoria delle 42 persone – secondo fonti mediche – uccise nella repressione delle proteste seguite al colpo di Stato.

SDA