Ucraina

Le forze russe guadagnano terreno in Donbass, conquistata Lyman

SDA

28.5.2022 - 15:00

Il leader della Cecenia, Ramzan Kadyrov, ha affermato venerdì sera che un gruppo di combattenti ceceni ha preso il pieno controllo della linea di contatto con «i nazionalisti ucraini» a Severodonetsk, bloccando le uscite dalla città. Lo riporta l'agenzia di stampa russa Tass.

SDA

28.5.2022 - 15:00

Una «linea di contatto» è la demarcazione tra due o più eserciti, siano essi alleati o belligeranti. «Un gruppo di volontari russi della Repubblica di Cecenia ha preso il controllo completo dell'intera linea di contatto con i banditi: i primi quartieri della città ben fortificata sono già stati sgomberati dalle unità nemiche», ha detto Kadyrov su Telegram.

«L'edificio dell'hotel, che era stato preparato per una lunga difesa dai banditi, è passato sotto il controllo dei nostri combattenti: la marmaglia dei Banderites è stata completamente bloccata in città, dal momento che tutte le vie di ritirata sono passate sotto il controllo delle truppe russe», ha affermato il leader ceceno citando il termine con cui si definivano i membri dell'Organizzazione dei nazionalisti ucraini (Oun) fondata nel 1929.

Intanto, sempre il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha promesso che il Donbass sarà «di nuovo Ucraina», in un momento in cui le forze russe stanno guadagnando terreno nella regione.

Parlando nel consueto videomessaggio serale, ripreso dalla Cnn, il leader ha ammesso che al momento la situazione in Donbass è «molto difficile»: «ecco perché dobbiamo aumentare le nostre difese, aumentare la resistenza, così che il Donbass torni a essere Ucraina. Anche se la Russia porterà tutta la sofferenza e la distruzione nel Donbass noi ricostruiremo ogni città, ogni comunità».

Russia controlla Lyman, città dell'est

L'esercito russo ha confermato la conquista della città di Lyman, nell'Ucraina orientale.

«A seguito delle azioni congiunte delle unità della milizia della Repubblica popolare di Donetsk e delle forze armate russe, la città di Lyman è stata completamente liberata dai nazionalisti ucraini», ha affermato il ministero della difesa russo in un comunicato, confermando l'annuncio dieri dei separatisti filo-russi.

SDA