Altri focolai nei Grigioni, i casi aumentano anche in Ticino

Swisstxt

27.10.2021 - 10:44

I contagi nei Grigioni sono tornati ad aumentare dopo che all'inizio della settimana sembrava che i focolai emersi in Prettigovia (la regione tra Landquart e Davos) fossero sotto controllo. Numeri in crescita anche in Ticino, dove però la situazione è più stabile.

Immagine d'illustrazione
Immagine d'illustrazione
Ti-Press

Swisstxt

27.10.2021 - 10:44

Mercoledì mattina le autorità hanno segnalato altri 64 nuovi casi di coronavirus nelle ultime 24 ore. Un numero che non si vedeva da settimane e che, di conseguenza, ha comportato un nuovo aumento anche dei casi attivi (288).

Ora il virus circola soprattutto nelle regioni di Coira (10), Landquart (18) e Davos (12), mentre è meno presente nelle vallate e quasi assente in quelle italofone dove l'evoluzione è più simile a quella del Ticino.

In Valposchiavo non sono emersi nuovi casi, in Mesolcina e Calanca uno solo caso (il cantone non diffonde dati specifici per la Bregaglia che fa parte della Maloja dove sono accertati ulteriori tre contagi).

Non vi sono stati ulteriori decessi dopo quelli registrati lunedì e martedì, con il totale da inizio pandemia fermo a 203. Migliora leggermente la situazione negli ospedali: sono 19 i pazienti degenti (-1); di cui 2 sottoposte a respirazione assistita (-1).

Più casi di una settimana fa in Ticino

In Ticino sono 36 le persone risultate positive (erano 25 ieri) nelle ultime 24 ore; otto i pazienti ricoverati (-1), due si trovano in terapia intensiva (+1).

La tendenza è ad un aumento dei contagi. Quelli degli ultimi 7 giorni sono stati complessivamente 157, il 32% in più di quelli emersi nella settimana precedente.

Swisstxt