«Booster» per tutti: Coira lancia l'offensiva per evitare il peggio

Swisstxt

25.11.2021 - 09:36

Der Arzt Walter Kistler impft eine Frau gegen das Coronavirus, im Impfzentrum gegen das Coronavirus, am Montag, 25. Januar 2021, im Kongresszentrum in Davos. Heute nehmen im Kanton Graubuenden neun regionale Impf- und Testzentren den Betrieb auf. (KEYSTONE/Gian Ehrenzeller)
Il Canton Grigioni vuole evitare il sovraccarico degli ospedali oltre che salvaguardare la stagione turistica invernale.
KEYSTONE

Tutti i residenti nei Grigioni, a partire da 16 anni, se già vaccinati potranno da lunedì prossimo ricevere una dose di richiamo contro il Covid-19.

Swisstxt

25.11.2021 - 09:36

Le dosi cosiddette «booster», l’aumento dei posti nei reparti di terapia intensiva e i test in azienda e nelle scuole sono i principali pilastri del piano di protezione cantonale deciso dal Governo per i mesi invernali, si legge inoltre in un comunicato diramato oggi, giovedì.

L'obiettivo è di evitare il sovraccarico degli ospedali e salvaguardare la stagione invernale. 

«Tutti i provvedimenti - spiega il Consiglio di Stato grigionese - hanno l'obiettivo di impedire un sovraccarico del sistema sanitario e di fare in modo che la stagione turistica invernale, molto importante per i Grigioni, si possa svolgere il più possibile in modo sicuro e senza difficoltà. Questo sarà possibile soltanto se il numero di casi calerà in modo sensibile».

I responsabili cantonali si attendono che i necessari via libera dalle autorità federali all’inizio della prossima settimana.

Swisstxt