È partito il corteo del Molino a Lugano

SwissTXT

14.9.2019 - 15:36

Un volantino della manifestazione
CSOA

«Autogestione, autodeterminazione, contro ogni oppressione».

È con questo slogan in testa al corteo che è partita sabato pomeriggio a Lugano la manifestazione «Riprendiamoci le città, il Molino non si tocca» indetta dal CSOA Il Molino a difesa dell’autogestione in città, minacciata dal previsto sgombero dell’attuale sedime occupato, quello dell’ex macello.

Almeno in 500

Il corteo è partito in zona Cinestar e conta almeno 500 presenze. Oltre agli slogan scritti sugli striscioni, la sfilata ha lo scopo di riaprire il dibattito sull’autogestione.

Da parte sua la città di Lugano negli scorsi giorni ha delimitato una «zona rossa» inaccessibile ai manifestanti.

Ticino e Grigioni giorno per giorno

Tornare alla home page

SwissTXT