Imputato con precedenti

Giornico: "L'assalitore ha agito con freddezza"

SwissTXT

25.10.2018 - 16:39

Immagine d'archivio
Immagine d'archivio
Source: keystone

"Ha agito con freddezza".

Con queste parole la procuratrice pubblica Chiara Borelli ha chiesto giovedì una pena di 12 anni di carcere e 15 di espulsione per il 68enne croato a processo alle Criminali di Lugano per aver ferito, lo scorso dicembre a Giornico, un richiedente l'asilo pachistano.

"Non volevo ucciderlo -si era difeso in mattinata l'imputato-. La pistola non era mia e i colpi sono partiti inavvertitamente".

La ricostruzione dell'inchiesta ha stabilito che questi aveva offerto alla vittima, dietro compenso, la possibilità di un matrimonio combinato per restare in Svizzera. Il progetto tuttavia era andato in fumo.

Ticino & Grigioni giorno per giorno

Tornare alla home page

SwissTXT