Scalo di Agno

Licenziamenti cautelativi per i dipendenti di Lugano Airport

SwissTXT

10.2.2020 - 19:15

Tutto dipenderà dall'esito delle urne il 26 aprile
Source: KEY

Il Consiglio d'amministrazione e la direzione di Lugano Airport lunedì hanno incontrato i dipendenti per informarli che a breve riceveranno la disdetta cautelativa dei propri contratti di lavoro per la fine di aprile.

Dicendosi «molto dispiaciuti» di dover intraprendere il passo, i vertici della società in una nota sottolineano che i licenziamenti saranno da ritenersi nulli e mai avvenuti «qualora l’esito delle due votazioni (si terranno il 26 aprile ndr) fosse favorevole all’aeroporto».

Il comunicato afferma che «i dipendenti sono molto motivati a continuare la loro attività e sperano nel sostegno della popolazione».

Zali: «Passo inevitabile»

L'annuncio della partenza delle disdette cautelative dei contratti dell'ottantina di dipendenti dell'aeroporto ha suscitato sorpesa a meno di due mesi dalle votazioni cantonale e comunale che decideranno le sorti dello scalo.

Per Claudio Zali, direttore del Dipartimento del territorio e membro del Consiglio d'amministrazione della società, il passo, oltre che dovuto, era inevitabile.

In caso di riuscita dei referendum «non vi sarebbero i mezzi finanziari per rispettare un ipotetico termine di disdetta che si protraesse oltre la data della votazione», ha spiegato alle Cronache RSI. La società non potrebbe fare altro che dichiarare fallimento

Ticino e Grigioni giorno per giorno

Tornare alla home page

SwissTXT