Ritorno a scuola senza contagi nella Svizzera italiana

SwissTXT / pab

18.5.2020 - 20:11

Nei Grigioni i docenti devono indossare la mascherina se devono avvicinarsi a meno di due metri dagli allievi
Keystone

La prima settimana di scuola nuovamente in presenza in Ticino e nel Grigioni italiano si è conclusa senza l’emersione di alcun contagio da coronavirus.

Una situazione ben diversa da quella riscontrata in Francia dove lunedì il ministro dell’istruzione Jean-Michel Blanquer ha confermato la chiusura di 70 istituti a causa della scoperta di infezioni dopo la ripresa.

Dai vertici del Dipartimento dell'educazione, della cultura e dello sport (DECS) è stato confermato alla RSI che dalle scuole dell’obbligo ticinesi non sono giunte segnalazioni di positività.

Sospetti a Poschiavo, ma poi esiti negativi

Stessa situazione anche nelle quattro vallate italofone retiche, dove le lezioni (tranne a Roveredo) sono riprese a pieno regime con sezioni complete e secondo il normale orario.

A Poschiavo alcuni allievi sono stati sottoposti al test del coronavirus dopo che hanno presentato sintomi che hanno fatto sospettare un possibile contagio. Le analisi, ci ha confermato l’Ispettore scolastico Arno Zanetti, si sono però rivelate negative.

Ticino e Grigioni giorno per giorno

Tornare alla home page