Covid

Vaccini, il punto stampa degli esperti della Confederazione

ATS / pab

2.2.2021

In diretta da Berna alle 13h00 gli esperti della Confederazione, tra i quali Patrick Mathys, capo della Sezione gestione delle crisi dell'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), fanno il punto della situazione sulla pandemia di Covid-19 e sulla campagna vaccinale in Svizzera.

La situazione epidemiologica in Svizzera sta lentamente migliorando: a metà del mese di gennaio mostra una tendenza stabile o leggermente in calo dei casi.

L'eccesso di mortalità sta di conseguenza diminuendo, ma è ancora marcato in alcune regioni del Paese, Ticino compreso. Lo indica la task force scientifica della Confederazione nella comunicazione odierna.

I casi di infezione con le varianti dette «inglese» e «sudafricana» sono in aumento costante. La task force stima che la variante scoperta nel Regno Unito rappresenta circa il 10% dei casi in Svizzera a partire dal 18 gennaio.

Oltre 1'600 casi in 24 ore

In Svizzera, nelle ultime 24 ore, si sono registrati 1633 nuovi casi di coronavirus, secondo le cifre pubblicate dall'UFSP. 46 nuovi decessi sono stati segnalati. 90 persone sono state ricoverate in ospedale.

Nel corso delle ultime 24 ore sono stati trasmessi i risultati di 25'279 test, indica l’UFSP.

Cinque morti tra Ticino e Grigioni

La situazione sanitaria legata alla pandemia da Covid-19 sia in Ticino che nei Grigioni sembra essere arrivata a una situazione di stallo, dopo una manciata di giorni in cui si era constatato un certo miglioramento, con 41 nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore per cantone, e cinque in totale.

Tornare alla home page