Materiale bellico: testo respinto dalla maggioranza dei Cantoni

ev, ats

29.11.2020 - 14:05

L'iniziativa «Per il divieto di finanziare i produttori di materiale bellico» è stata respinta dalla maggioranza dei cantoni tra cui Ticino e Grigioni (foto simbolica)
SDA

L'iniziativa «Per il divieto di finanziare i produttori di materiale bellico» è stata respinta dalla maggioranza dei cantoni, tra cui Ticino (55,21% di no) e Grigioni (61,26%).

La modifica costituzionale promossa dal Gruppo per una Svizzera senza esercito (GSsE) è stata accolta finora solo da Giura (55,01%), Ginevra (53,12%) e Neuchâtel (52,27%).

A respingerla pesantemente sono stati i cantoni di Nidvaldo (75,18% di no), Svitto (74,24%), Obvaldo (72,58%), Uri e Appenzello Interno (entrambi con il 71,23%).

Tornare alla home page

ev, ats