Grace Coddington spalleggia Bruce Weber

CoverMedia

14.12.2017 - 13:14

Covermedia

La direttrice editoriale di Vogue ha postato un’immagine tributo via Instagram, ignorando le accuse di molestia sessuale rivolte al fotografo.

Grace Coddington ha irritato i fan pubblicando una foto di se stessa in posa con Bruce Weber, ignorando le accuse di molestia sessuale rivolte al fotografo.

Jason Boyce ha recentemente citato in giudizio il famoso fotografo di moda Weber per violenza sessuale, che nella causa intentata all'inizio di questo mese, afferma di essere stato costretto da Weber a togliersi i vestiti, strofinare i propri genitali e poi toccare quelli del fotografo.

Da allora, un altro modello ha accusato Weber di molestie simili, ma ignorando il caso legale, la Coddington ha provocatoriamente aggiunto una foto di se stessa e Weber su Instagram.

«Ho appena ricevuto la mia copia firmata dell'ultima edizione di Bruce Weber di «All-American Glory Be», apprezzo in particolare le ultime pagine con il bellissimo tributo di Bruce a Sam Shepard #bruceweber», ha scritto la 76enne via social.

Nonostante l'immagine abbia raccolto quasi 16mila «mi piace», altri hanno aspramente criticato la foto.

«Grace, per favore no!», ha postato un utente, mentre un altro ha dichiarato: «Non è corretto e non è ok».

Un terzo ha scritto: «Sei un'icona e ti amo, ma considerando le recenti accuse contro di lui, questo è un exploit molto scarso».

Al momento Weber non ha ancora commentato le accuse, ma dopo l’outing di Boyce, Vanity Fair ha depennato la festa programmata per celebrare il nuovo libro di Weber «All-American Volume XVII» all’Art Basel di Miami.

Tornare alla home page

CoverMedia