La dieta mediterranea nutre il cervello e previene la demenza

Covermedia

16.3.2021 - 16:09

La dieta mediterranea nutre il cervello e previene la demenza

Questa alimentazione è ottima per la linea e per le nostre funzioni cognitive.

Covermedia

16.3.2021 - 16:09

Aderire alla dieta mediterranea ha effetti benefici sia per il corpo che per la mente. Secondo gli scienziati dell’Università di Edimburgo, infatti, un’alimentazione a base di frutta e verdura, cereali, legumi e frutta secca (con consumo di pesce azzurro e pochissima carne), può migliorare le funzioni cognitive degli adulti di circa 80 anni e prevenire malattie neurodegenerative come l’Alzheimer e la demenza senile.

I ricercatori hanno chiesto ad oltre 500 persone di 79 anni in salute di svolgere dei test cognitivi, per valutare le loro abilità di problem solving, la velocità di ragionamento, la memoria e la conoscenza di parole, osservando parallelamente le loro abitudini alimentari per 12 mesi.

In generale, gli individui che seguivano una dieta in stile mediterraneo avevano ottenuto risultati più alti, dunque godevano di migliori funzioni cognitive, anche nei casi in cui il livello di attività fisica era più basso e vi erano altri problemi di salute, rispetto a chi non aderiva a questa dieta.

I migliori risultati sono stati osservati nelle persone che consumavano più verdure a foglie verdi e meno carne rossa.

«Mangiare più verdure a foglie verdi e ridurre o tagliare il consumo di carne è cruciale per ottenere i benefici della dieta mediterranea», ha dichiarato la dottoressa Janie Corley, leader dello studio.

E allora riempiamo i nostri piatti di verdure a foglie verdi, lenticchie, ceci, cereali integrali e grassi insaturi, come quelli dell’avocado e della frutta secca.

Covermedia