Digitale & Lifestyle

New York Fashion Week: largo ad asiatici e modelli black skin

CoverMedia

27.9.2018 - 13:10

Source: Covermedia

Sul catwalk di New York spiccano mannequin di colore e modelle orientali. Scarseggiano però le silhouette curvy.

L’ultima edizione della New York Fashion Week? Secondo ii risultati delle recenti ricerche è la più diversificata di sempre.

Per molti anni inclusione e varietà di silhouette sono stati il tallone d’Achille del fashion business, ma ora l'industria sembra finalmente fare i primi passi nella giusta direzione.

In base a una ricerca condotta da The Fashion Spot, il 44,8 percento di tutti i modelli reclutati nella stagione primavera 2018 sono infatti modelli di colore, in aumento del 20,9 percento rispetto alla stagione primavera 2015.

Cavalcando la nuova onda che spalanca le porte all’inclusività, alcuni brand come Claudia Li - designer neozelandese di origine cinese -, hanno addirittura scelto di ingaggiare esclusivamente mannequin asiatici.

«Questa collezione è molto personale per me», ha dichiarato Claudia Lii a Teen Vogue.

«La collezione ha un tono completamente diverso quando in passerella ci sono 35 ragazze asiatiche».

Meno successo in passerella per le modelle curvy, con una presenza totale del 2,2 percento, che nonostante la forte propaganda appoggiata da celebrity fashion come Ashley Graham non si è ancora ritagliata un vero spazio sul catwalk della NYFW.

Lo spettacolo Chromat di Becca McCharen-Tran è stato il più diversificato di tutti, con 13 modelli plus size, mentre lo show Savage x Fenty di Rihanna ha portato in pista 12 modelli plus size, fra cui Slick Woods agli ultimi mesi di gravidanza.

Tornare alla home page

CoverMedia