Pelle: il tonico «moderno» fa la differenza

CoverMedia

1.10.2018 - 08:30

Se la nostra routine di pulizia viso non ci convince, aggiungiamo uno step spesso sottovalutato.

Tante donne da tempo hanno giurato fedeltà al trio beauty composto da latte detergente, tonico e crema idratante, ma tante di noi non sono convinte di avere bisogno di questo step di mezzo.

Se vogliamo neutralizzare le impurità sulla pelle in modo più profondo, tuttavia, è bene integrare il tonico nella nostra routine. Ce ne parla il pro di Bodhi & Birch Elijah Choo.

«Il ruolo del tonico è cambiato moltissimo con l’avvento dei prodotti naturali», dice Choo a Cover Media. «I tempi in cui serviva solo per eliminare i residui di detergente sono passati. I tonici moderni sono super idratanti, contengono acido ialuronico per rassodare la pelle e prepararla al siero, agli oli e alle creme».

Ecco tre dei nostri preferiti.

Bodhi & Birch Lemon Water Hydrosol Tonic

Già dalla confezione, questo tonico fa la differenza nel nostro scaffale, grazie al suo design minimalista ed elegantissimo. Il tonico è infuso di tanti frutti e lascia la pelle piacevolmente fresca ed idratata. Contiene limone, melograno, neroli e bergamotto.

«Il tonico Lemon Water Hydrosol non è solo una straordinaria fonte di idratazione e acido ialuronico, ma contiene anche le peptidi dei piselli e gli enzimi della frutta per stimolare il collagene e il rinnovamento delle cellule», ha aggiunto lo specialista.

La Roche-Posay Serozinc Face Toner Mist

Le ragazze con la pelle grassa avranno già provato i primer, i fondotinta e le ciprie opacizzanti, ma sapevate che esistono anche i tonici con questa proprietà? Questa formula anti-lucido pulisce la pelle e non lascia tracce di make-up, né unto. Si può usare più e più volte durante il giorno per tenere a bada l’eccessiva produzione di sebo.

Angela Langford Tone Up

Tra i suoi ingredienti naturali ci sono la viola wittrockiana, il mirtillo e l’acero, che aiutano la pelle a liberarsi delle impurità che causano acne e brufoli. La presenza di alfa-idrossiacidi (AHA) rende la pelle più sensibile al sole, dunque dopo l’applicazione spalmiamo anche una crema con un buon fattore solare.

Tornare alla home page

CoverMedia