Salute

Stress da lavoro: combatterlo è possibile

CoverMedia

18.10.2018 - 08:50

Source: Covermedia

Gli esperti di business ci spiegano come allentare la tensione legata alla carriera.

In occasione del World Mental Health Day, la giornata mondiale dedicata alla salute mentale celebratasi la settimana scorsa, il team di Cover Media ha chiesto aiuto ad alcuni pro di business e agli esperti dell’associazione umanitaria Mind riguardo ad uno degli ambiti della nostra vita più comunemente associati ad un disturbo mentale: il lavoro. Ecco alcuni consigli su come far fronte alle tensioni, allo stress, all’ansia e alla depressione causati dalla nostra situazione professionale.

Prendersi una pausa

Il primo passo da compiere è allentare la tensione causata dai troppi impegni prendendo numerose pause durante il corso della giornata. Per esempio, al pranzo dedichiamo più di mezz’ora, e di tanto in tanto ricompensiamoci per i target raggiunti durante l’orario di lavoro. Alla fine del turno, stacchiamo completamente la spina partecipando ad un’attività del tutto diversa, come una classe di fitness, di ballo, o dedicandoci a un hobby.

Le testimonianze

«Ero fusa sia fisicamente che mentalmente», ha raccontato Michelle Morgan, proprietaria di 6 imprese e co-fondatrice della campagna contro lo stress al lavoro Don't Lose It. «Tutto era sulle mie spalle, dato che le aziende erano mie. Rallentare non era un’opzione. Ho trascurato e ignorato le cose importanti nella vita… la famiglia, gli amici, la salute».

Il suo collega e co-fondatore della campagna, Guy Tolhurst, ha condiviso la sua esperienza con la depressione, l’ansia e i problemi di alcol.

«Se non stiamo bene o abbiamo anche solo il dubbio che qualcosa non vada, dobbiamo parlare subito con qualcuno», dice Guy. «Questo è il primo passo verso la risoluzione del problema: una conversazione».

La prossima volta che ci sentiamo stressati sul posto di lavoro o fuori dall’ufficio per questioni professionali, ricordiamo che è importante fermarci a pensare alle nostre priorità. Troviamo il tempo di fare esercizi, cuciniamo e mangiamo sano, e riduciamo al minimo le cattive abitudini, come l’alcol e il fumo.

«Questi vizi danno un sollievo temporaneo», ha spiegato il professor Cary Cooper, dell’Università di Lancaster, come riporta il sito dell’NHS. «Ma non farà sparire i problemi. Dobbiamo arrivare alla radice di ciò che ci sta causando stress».

I soggetti più a rischio

Secondo la ricerca, i lavoratori autonomi sono particolarmente propensi allo stress, alla depressione, e all’esaurimento di energie: più del 15% della popolazione che lavora nel Regno Unito subisce delle forti pressioni al lavoro in questa categoria.

I datori  di lavoro più popolari nella Svizzera tedesca

Tornare alla home page

CoverMedia